white_user.png

LOGIN

CLUB GEMELLATI

gastart

lugdunum

Valutazione attuale:  / 3
ScarsoOttimo 

Share

Filo diretto con ricordi ed emozioni: La leggenda.

Non voglio parlarvi di come e con cosa ho realizzato i miei figurini. Scultori e pittori autorevoli descrivono in maniera magistrale, nelle riviste di settore e sul web, tecniche e procedure modellistiche.

Vorrei invece raccontarvi come, il realizzare un figurino, possa far riaffiorare e rivivere ricordi ed emozioni passate  che rischierebbero altrimenti di finire nel dimenticatoio.

Alcuni anni fa andai a vedere sul Cermis a Cavalese ( TN ) la finale del “Tour de Ski” di fondo.

Guardando i miei figurini si intuisce  che sono appassionato di sport invernali  ed, osservando i campioni dello sci di fondo, decisi di realizzare una scenetta raffigurante questo sport. Tuttavia volevo unire a questa tematica anche  un avvenimento sportivo di questo tipo realmente accaduto. Rovistando nei miei ricordi  ho deciso di realizzare lo sprint finale della staffetta di fondo 4x10 km alle olimpiadi di Lillehammer 1994 tra Silvio Fauner e Bijorn Dhaeli. Il primo passo nella realizzazione di un figurino e' rappresentato dalla documentazione ed e' proprio qui che inizia il mio esperimento modellistico. Visualizzando filmati della gara su You tube , sfogliando libri di sport , riviste e quotidiani del periodo per documentarmi su tute ,sci, occhiali e via dicendo, man mano che proseguivo nella ricerca  mi venivano  in mente fatti , avvenimenti ,amici, situazioni che ho vissuto in quei periodi.

Nel Febbraio 1994 vivevo per motivi di studio a Bologna e stavo ultimando, insieme ad un amico, la preparazione di uno degli esami piu grossi ed impegnativi di tutto il corso. Chi si trova, o si e' trovato in queste condizioni sa, che tutti i giorni ( e spesso anche le notti ) sono monotematiche : studio, studio, studio.... ed in accordo con il mio amico dovevamo solamente guardare inizio e fine della gara, per non perder tempo nella preparazione dell' esame. Potrete immaginare che, esame o no, siamo rimasti incollati alla tv dal primo all' ultimo minuto della corsa.

Non voglio tediarvi con ulteriori racconti ma partendo da questo episodio mi sono ricordato di tante situazioni ( ed anche del mio amico che ho richiamato dopo tanto tempo  per salutarlo ) che erano ormai quasi dimenticate. La stessa realizzazione della scenetta risultava piu divertente collegandosi spesso a questi episodi personali passati.

( 54 mm, creazione)

Lillehammer 1994, 16 Febbraio. Staffetta fondo 4X10 km - Italia :Oro, Norvegia :Argento.

Il nostro e' un hobby interessante, con molte sfaccettature e che  ingloba vari settori come quello storico, artistico, scientifico, artigianale ecc. e' un' attività che permette di spaziare, di ricercare, di imparare e di acculturarsi. E spesso e' anche una piacevolissima fonte di emozioni e ricordi.

Articolo Alto Adigequi a sinistra: Articolo dell' amico giornalista Mauro Fattor,  Bolzano, pubblicato sull quotidiano locale Alto Adige.

 

 

Ed ecco di seguito, direttamente dal protagonista, la descrizione di quel momento.

"Quella mattina nessuna tensione, nessuna paura, ma fu la quasi certezza che tutto sarebbe andato per il verso giusto ad accompagnarmi alla partenza. La folla era un’unica onda che si muoveva in ogni parte della pista fino allo stadio dove dominava il rosso e blu dei colori norvegesi. Quell’onda colorata attendeva festosa di urlare i nomi dei suoi quattro eroi che avrebbero concluso vittoriosi un’Olimpiade perfetta. In mezzo a tanta gioia c’eravamo noi, stranieri determinati a correre per la vittoria quanto i loro eroi. Ognuno eseguì la gara perfetta: De Zolt, Albarello e Vanzetta mi misero nelle mani un testimone bollente, partire affiancato all’avversario, l’idolo di casa, il fuoriclasse che aveva vinto tutto e non avrebbe certo lasciato la gloria ad altri proprio nella gara più importante. Nei minuti che seguirono pensai solo a non lasciarmi staccare da Daelie, svolgendo una gara tattica e pensando a risparmiare le energie per un’eventuale arrivo in volata dove sapevo avrei avuto maggiori possibilità di vittoria. In gara non c’è tempo per le emozioni; fu così fino al momento in cui saltai letteralmente il traguardo per finire tra le braccia dei miei compagni in lacrime. Nella confusione del momento realizzai di essere riuscito a frenare quell’onda maestosa e danzante che attendeva il suo eroe e dovette inchinarsi davanti a noi quattro stranieri. Il ricordo più bello è di quella frazione di secondi in cui tagliato il traguardo, la musica divenne silenzio e dopo un attimo di smarrimento si trasformò in applauso."

Silvio Fauner

comments

Commenti   

Alloisi Marco
0 # Alloisi Marco 2012-04-03 20:23
Bravo Ugo bellissimo articolo e molto completo!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

GMA mostra 2015

GMAmostra2015

CALENDARIO

19 Set Riunione GMA
10 Ott Riunione GMA

COMMENTI

  • Camionetta AS42
    • Magistrale come sempre caro Girgio... a dimostrazione del fatto che piccolo è bello!! ciaooo
  • Il semovente 75/18 di Bergamo
    • I think you have noted some very interesting points , appreciate it for the post. ceeabfdgkacefae k
  • Stg.4
    • Noto con piacere che oramai anche tu sei stato infettato senza possibilta di guarigione dal virus ...
  • WORLD MODEL EXPO STRESA 2014
    • Come ben cita Ugo, dei risultati importanti e ringrazio tutto il club per aver raggiunto tali traguardi ...
  • XIIª Mostra Concorso città di Volpiano 2013
    • I am really grateful to the holder of this web site who has shared this great article at here. Here is ...

pennelli

Kit 15 pennelli assotriti € 5,00
ritirabili alle riunioni mensili del Club


Le riunioni mensili si svolgeranno,  nei locali della "circoscrizione Novacella"

(ex cinema Cristallo)

nelle vicinanze della Chiesa di "Regina Pacis"